palazzo biscari catania - marella ferrera - museo biscari catania - centro storico catania

HOME PAGE 

Marella Ferrera

"Oltre l'abito... il Pensiero"

CATANIA - MUSEO BISCARI

Logo museo

Pagine di un libro che racconta, evoca ricordi, sogni e pensieri: pensieri di moda, riflessioni, passioni, atmosfere che si nutrono di terra e di energie, di luce e di preghiere.
Così nasce l'Isola di Lava, la Sicilia nera, Pantelleria, forte ed intensa ad evocare la ricerca, la sperimentazione ed a contrapporsi alla Terra Verghiana fatta di carte, terre e pomice, alle zolfare, all'Isola dei Malavoglia.
La terra come materia si trasforma nella terracotta narrando miti e leggende ed attinge alla profonda cultura greca che veste l'Isola. Ardite sperimentazioni per impasti e cannule di terracotta.
L'Isola dei Papiri, ancora nel percorso greco. Dee di Segesta e Selinunte.
La luce africana investe la costa dell'Isola; luce e sughero, sughero come terra. Marsala e Trapani con le sue saline.
Poi la Sicilia dei silenzi, delle lunghe preghiere, delle Chiese barocche; ricami come tesori rubati alle sagrestìe, fili di rame lavorati ad uncinetto a reinventare pizzi e vecchi merletti: Ori e Argenti di Sicilia.
In un angolo il colore ed il segno, l'Isola Araba dai profumi intensi dei gelsomini e della zàgara: l'Abito-Scalinata ne racconta la denominazione in 90 piastrelle ricamate a mano, ispirate alle ceramiche di Caltagirone.
Viaggiando tra i vicoli di Scicli e Ragusa Ibla il racconto di ricami a telaio; tradizione ed innovazione si intrecciano abilmente in una storia mossa da fili e pensieri: l'Opra de' pupi, raccontata nei ricami in ceramica.

Ho voluto fermare il tempo e cogliere tutto con uno sguardo...

Marella Ferrera

Ambiente 1   Ambiente 2   Ambiente 3

Ambiente 4   Ambiente 5   Ambiente 6

IL MUSEO BISCARI

 

Il Museo Biscari era un luogo in cui la conservazione dei manufatti dell'antichità e delle "mirabilia" della natura si esaltava nello studio, nella ricerca e nella celebrazione della classicità, rapportata con la realtà culturale dell'epoca, intrisa dei nuovi principi illuministi.
Il Museo fu fondato da Ignazio Paterno Castello V Principe di Biscari, che, nel 1752 ne affidò la progettazione e la realizzazione all'architetto Giuseppe Palazzotto. Nel 1757 fu coniata la medaglia commemorativa della fondazione del Museo, ma solamente nel 1758 ne avvenne l'effettiva inaugurazione.
Morto il Palazzotto nel 1764 l'incarico di architetto della fabbrica fu affidato a Francesco Battaglia che progettò l'ampliamento del Museo e l'allestimento della nuova ed accresciuta collezione. La rapida diffusione della fama del Museo Biscari all'interno delle principali accademie europee ed il conseguente divenire meta dei viaggiatori del "Grand Tour" indusse il Principe a dotarsi di una guida del Museo che affidò all'abate fiorentino Domenico Sestini.
Nel 1776 veniva, quindi, pubblicata la prima edizione della "Descrizione del Museo d'Antiquaria e del Gabinetto di Storia Naturale di Sua Eccellenza il Sig.re Principe Ignazio Paterno Castello Patrizio Catanese ".
L'allestimento del 1784 è quello definitivo, così come ci è stato tramandato dalle descrizioni dei Viaggiatori, tra cui Goethe nel suo "Viaggio in Sicilia", dalle fotografie di Federico de Roberto e dagli studi dell'archeologo Guido Libertini.
Il Museo, suddiviso nelle due sezioni di Antiquaria e di Naturalia, si distribuiva intorno a due cortili separati da un vestibolo colonnato. La vasta sezione di Antiquaria, composta dalla "Galleria dei Marmi" e dalle stanze dei "Vasi Etruschi" e delle "Terrecotte" era collocata attorno al perimetro dei due cortili, mentre la Galleria di Storia Naturale occupava le stanze a confine con l'odierna Piazza Duca di Genova.
Proprio su questa Piazza, laddove l'impianto originario ad unica elevazione, distribuito su due gallerie espositive di vasi figurati, altro materiale fìttile e collezioni naturalistiche, è stato nel tempo profondamente modificato e soprelevato, oggi si è realizzata la rinascita del Museo Biscari. Un nuovo Musco, infatti, viene alla luce, rivivendo le partiture storiche per un nuovo allestimento espositivo e di alta classe.
All'interno dello storico impianto, nasce il Museo della Moda, il Museo della Grazia, il Mondo del Fashion e l'Atelier d'Haute Couture della stilista Marella Ferrera.
MF, quindi.
Orari
Martedì - Domenica h. 10:00 - 19:00
Lunedì chiuso
Info gruppi: 336868851
Catania - Museo Biscari
Via Museo Biscari, 16
www.marellaferrera.com

 


 
Il Principe Hotel Catania
Via Alessi 20/26 - 95124 - Catania | Tel. +39-095-2500345  -  Fax +39-095-325799 | E-mail: info@ilprincipehotel.com
GDS - Galileo/Apollo: YX 26769 - Amadeus: YX CTAIPH - Worldspan: YX CTAIP - Sabre: YX 8480
Tutela della Privacy - TACS MEMBER / PEROT SYSTEMS - TRAVEL LINKS - Travel Guide - Travel Link Exchange
Un Ospite a Catania - Eventi - Newsletter - Partita iva 04403550876
 
choose your language